giovedì 17 dicembre 2015

[RECE] Star Wars - Episodio VII - Il Risveglio della Forza



Questa recensione è tiepida. Nel senso che il film l'ho visto ieri sera (tardi), non è passato troppo tempo e non ne voglio far passare.

Doverosissima premessa: io amo Star Wars, ma non sono un fan hardcore. Ho visto due volte ogni film della saga, forse tre Una Nuova Speranza (ma non ne sono sicurissimo). Mi piace molto come mi piacciono molto tante (troppe) cose, ma mentirei se dicessi che è una parte fondamentale di me. Chiedetemi un trivia a caso e al 90% non vi so rispondere.
Perciò non l'ho visto da fan religioso, nè da spettatore casuale, sto nel mezzo.

E, facendola breve, mi è piaciuto con riserve, ma niente di insormontabile.

Però facciamola un po' più lunga.
Tagliamo la testa al toro: questione spoiler. Nel film c'è un solo avvenimento importante e una rivelazione importante (interna al film). Anche se queste informazioni vi arrivassero (non da me, fidatevi), non impatteranno in alcun modo sul vostro giudizio del film. Ma ecco, due sberle a chi ve le dice datele, in amicizia. E' per il loro bene.

Partiamo dalle cose belle: i personaggi. Le new entry principali funzionano, sono ben integrate nell'ambientazione della serie e gli attori ci regalano delle belle performance (senza strapparsi le vesti, ma dopo il livello recitativo della trilogia prequel sembrano un esercito di John Malkovich). Funziona meno Kylo Ren, su cui torno dopo. Il personaggio di Isaac, risulta un po' anonimo, però c'è da dire che il suo screen time è molto risicato.

Altre cose belle, lo spirito. Abrams ha Star Wars nelle vene, e si vede. La resa dell'ambientazione è eccellente, anche le novità presentate sono coerenti con il resto della saga. Il ritorno alla concretezza in svafore dell'eccesso di CGI ripega a pieno. A livello visivo funziona alla grande. La regia di Abrams non è perfetta, anzi, ma è sul pezzo molto più di Lucas nella trilogia precedente (odia dirigere, lo ha fatto quasi per forza in quei tre film, e si vede). Mentre la sceneggiatura ha qualche scricchiolio qua e là, non tutto ciò che succede ha un rapporto causa-> effetto rigoroso. In particolare una componente dell'ultima scena (chi l'ha visto capisce al volo cosa intendo), che risulta un enorme e frettoloso deus ex machina.

L'aver azzeccato personaggi e spirito ai miei occhi porta il film a casa. Il fatto che la Ridley sia tipo bellissima e BB-8 sia meraviglioso (il bambino che è in me, nemmeno troppo nascosto, era già impazzito al trailer) aiuta.
Ma i però ci sono.

Come avrete senza dubbio letto, visto che non si parla d'altro, la struttura del film ricalca Episodio IV. E, in generale, la cosa non mi avrebbe dato grossi problemi. Se non fosse che JJ passa l'intero film a fare l'occhiolino allo spettatore (Leo Ortolani docet). C'è una quantità enorme di scene ricalcate. Non citazioni, scene ricalcate. La scena di apertura è identica alla scena di apertura di Episodio IV. Non farò altri esempi, non vi voglio anticipare nulla, ma sono davvero tanti. E la cosa che dà fastidio è che la stragrande maggioranza sono del tutto gratuiti. Avevi già quasi tutto il cast originale, l'effetto nostalgia ci sarebbe stato lo stesso, il resto è puro citazionismo fine a se stesso. Di tutto, questo è quello che mi ha pesato di più. Definirlo un remake, come stanno dicendo tanti, mi sembra eccessivo. Ma il problema c'è e rimane.

Questo, e il fatto che il film non è sorprendente. Per nulla.
E lo posso capire, sia chiaro. Questo film doveva piacere a tutti per forza, e questo "tutti" è composto da un pubblico con spinte opposte e incompatibili. Quello che è uscito da queste esigenze è un reimpasto moderno di tutto ciò che ha reso Star Wars il fenomeno che è, ma senza la portata epocale che la prima trilogia ha avuto in termini cinematografici (e, di conseguenza, culturali). Ma non mi aspettavo fosse qualcosa di diverso. Credo che questo aspetto si rifletta sul personaggio di Kylo Ren.
Kylo Ren vive nell'ossessione di emulare Vader, senza riuscirci. E io in questo ci ho visto una dichiarazione programmatica (ma potrebbe essere una mia sovralettura, concedetemela).

Tirando le somme, è un film da 7,5 rispetto alla saga (ieri fresco ho detto 8), un 7 verso il cinema tutto. Un prodotto divertente, confezionato senza grosse sbavature e che di sicuro farà tonnellate di soldi. Ma avrei preferito qualcosa di più coraggioso e meno citazionista. E lo esigo dai prossimi capitoli, e sopratutto dagli spinoff (che in linea teorica dovrebbero essere più "liberi").

In ogni caso, il film dell'anno (oserei del decennio) rimane Mad Max Fury Road, che ha una portata di Cinema tutto che questo film si sogna. Chiunque dica il contrario mente.

Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari