venerdì 9 luglio 2010

Toy Story 3

Forse dovrei fare questo post domani, con una notte alle spalle. Ma no, lo faccio adesso, appena arrivato dal cinema.

Lo dico subito, Toy Story 3 è un capolavoro. Ed è, IMHO, il miglior film Pixar fino adesso (superando anche Wall-E e UP, anche se non di molto, il confronto è duro).

Per prepararmi alla visione mi sono rivisto back-to-back i primi due mercoledì sera, e devo dire che ne sono rimasto un po' deluso. Tolta la sorpresa iniziale che la sceneggiatura del primo è di Joss Whedon (e io ogni volte che leggo quel nome non capisco più niente), rivedendoli adesso li ho trovati senza dubbio ancora freschi e divertenti, ma molto infantili e fini a se stessi. Tra l'altro il secondo capitolo, pur introducendo un paio di personaggi importanti, ha stampato in faccia la scritta "seguito fatto per fini commerciali".
Quando si è iniziato a parlare del terzo capitolo ero abbastanza sfiducioso, ma da fan sfegatato dei lavori Pixar ho sperato per il meglio. Le recensioni uscite erano entusiaste, ma ho generalmente smesso di sentire il parere della critica.

Dunque mi infilo in sala e metto gli occhialini.

Il corto, Day & Night, vale da solo il sovrapprezzo del biglietto. Un gioco a tecnica mista fra 3d e 2d (che ha senso solo visto in 3d), ideato e sviluppato con una tecnica allucinante, con un effetto straniante come pochi. Continuo a ritenere Lifted il miglior corto Pixar, ma questo gli va subito dietro.

Poi inizia il film. Cosa dire? La tecnica di animazione, la regia, il ritmo nei film Pixar ha fatto passi da gigante, il 3d è usato con molta intelligenza (non è fondamentale, ma nemmeno inutile). In un ora e mezza questo film sviscera nello spettatore tutte le emozioni possibili, è divertente, commovente, estremamente drammatico in alcune scene, terrificante in altre. Definire film per bambini i film Pixar ormai è un insulto. Inutile elencare tutte le cose belle della pellicola, non ha senso. Ma ascoltate un pirla, spendete bene i vostri soldi e andate al cinema a vederlo, in 3d. Non ve ne pentirete assolutamente. Non mi emozionavo così dal series finale di Lost.

Pixar, grazie di esistere.

mercoledì 7 luglio 2010

Brainstorming

Con grande onore e piacere pubblico anche qui il famigerato corto...
Ci è costato un sacco di fatica, ma ci ha datto tante soddifazioni (e un 30 e lode, che schifo non fa XD).
Spero sia il primo di una serie, ho già in cantiere un paio di cose (una a relativamente breve termine e una a lunghissimo termine). Vi invito caldamente a commentare e condividere se vi è piaciuto... E anche se non vi è piaciuto XD

Ancora grazie ai miei compagni di lavoro... L'idea originale sarà stata mia ma senza di loro non sarebbe sicuramente uscito così bene. Soprattutto grazie a Nico che si è fatto un culo tanto per il montaggio. Grazie per la pazienza e per avermi assecondato.

Bye!

P.s.: una versione scaricabile, per chi la volesse, arriverà a breve


Post più popolari