venerdì 22 ottobre 2010

Revolution Calling

Questa canzone è del 1988, e fa parte di uno dei primi concept album metal, "Operation Mindcrime" dei Queensryche.
22 anni, e sembra sia stata scritta ieri (la traduzione è liberamente mia).

Queensryche - Revolution Calling

Per un prezzo adeguato farei quasi qualsiasi cosa
A parte uccidere qualcuno
Per fare una cosa del genere devo avere un valido motivo
Poi ho sentito parlare del Dr. X
L'uomo con la soluzione
Guarda la televisione
Già, vedrai che sta succedendo qualcosa

Non ho una grande stima dei politici
O quella scena da fuori di testa a Washington
E'una città ubriaca di potere
Ma è l'ora di cambiamenti
Un sentimento che sta nascendo
Che dare una possibilità ad un nuovo modo di vedere le cose è necessario

Mi fidavo dei media
Per sapere la verità, dimmi la verità
ma ora ne ho visto le conseguenze
Ovunque guardi
Di chi ti puoi fidare se sono tutti imbroglioni?

E'ora di una rivoluzione
E'ora di una rivoluzione
la rivoluzione ti sta chiamando
(C'è) una rivoluzione che chiama
una rivoluzione che chiama
Dobbiamo cambiare le cose
Dobbiamo far sì che succeda

Sono stanco delle stronzate
Che continuano a spacciarmi per vere in TV
Sul piano dei comunisti
E tutti quei predicatori sospetti
Che mi chiedono soldi
Hanno conti svizzeri e nel frattempo
prendono a sculacciate le loro segretarie

Sono tutti su Penthouse adesso
O su Playboy , storie da milioni di dollari da raccontare
Warhol non si era sbagliato
La fama dura un quarto d'ora
Tutti usano tutti per fare affari

C'è stato un tempo in cui credevo
Che solo lo stile di vita americano fosse quello giusto
Ma ora il sacro dolaro governa tutte le nostre vite
Dobbiamo fare soldi, chi se ne frega di chi muore

E'ora di una rivoluzione
E'ora di una rivoluzione
la rivoluzione ti sta chiamando
(C'è) una rivoluzione che chiama
una rivoluzione che chiama
Dobbiamo cambiare le cose
Dobbiamo far sì che succeda

Mi fidavo dei media
Per sapere la verità, dimmi la verità
ma ora ne ho visto le conseguenze
Ovunque guardi
Di chi ti puoi fidare se sono tutti imbroglioni?

E'ora di una rivoluzione
E'ora di una rivoluzione
la rivoluzione ti sta chiamando
(C'è) una rivoluzione che chiama
una rivoluzione che chiama
Dobbiamo cambiare le cose
Dobbiamo far sì che succeda



Originale

For a price I'd do about anything
Except pull the trigger
For that I'd need a pretty good cause
Then I heard of Dr. X
The man with the cure
Just watch the television
Yeah, you'll see there's something going on

Got no love for politicians
Or that crazy scene in D.C.
It's just a power mad town
But the time is ripe for changes
There's a growing feeling
That taking a chance on a new kind of vision is due

I used to trust the media
To tell me the truth, tell us the truth
But now I've seen the payoffs
Everywhere I look
Who do you trust when everyone's a crook?

Revolution calling
Revolution calling
Revolution calling you
(There's a) Revolution calling
Revolution calling
Gotta make a change
Gotta push, gotta push it on through

I'm tired of all this bullshit
They keep selling me on T.V.
About the communist plan
And all the shady preachers
Begging for my cash
Swiss bank accounts while giving their
Secretaries the slam

They're all in Penthouse now
Or Playboy magazine, million dollar stories to tell
I guess Warhol wasn't wrong
Fame fifteen minutes long
Everyone's using everybody, making the sale

I used to think
That only America's way, way was right
But now the holy dollar rules everybody's lives
Gotta make a million doesn't matter who dies

Revolution calling
Revolution calling
Revolution calling you
(There's a) Revolution calling
Revolution calling
Gotta make a change
Gotta push, gotta push it on through

I used to trust the media
To tell me the truth, tell us the truth
But now I've seen the payoffs
Everywhere I look
Who do you trust when everyone's a crook?

Revolution calling
Revolution calling
Revolution calling you
(There's a) Revolution calling
Revolution calling
Gotta make a change
Gotta push, gotta push it on through

mercoledì 20 ottobre 2010

[RECE] Kick-Ass




























Premessa doverosa: un VAFFANCULO fragoroso alla distribuzione italiana, che ci ha tolto la possibilità di vederlo nei nostri cinema, nonostante i grandi incassi fatti in patria (della qualità non parlo nemmeno, loro è quello che guardano). Avreste dovuto vietarlo ai minori di 14 anni? E dove cazzo sta il problema? Ah giusto, solo i bambini leggono fumetti perciò nessuno l'avrebbe visto. Bravi, davvero. E' per l'eccessiva violenza? State scherzando? In confronto al fumetto il film è "Babbi L'Orsetto". Ah giusto perchè il grosso del sangue è causato da una bambina. Queste sì che sono cose che potrebbero scioccare. Chiudo qui la polemica.

Parliamo del film. Cosa dire? E' BELLISSIMO. Assolutamente un degno adattamento del fumetto (che consiglierei a chiunque). Il film ha decisamente diminuito il livello di violenza rispetto all'opera di Millar e Romita, ma ha centrato in pieno lo spirito della serie.
Il protagonista è un ragazzo semplice, sfigato ma non troppo, una vita normale, una passione per i fumetti, qualche amico fidato, totale incapacità relazionale con le ragazze. Cose che non mi sono nuove, diciamo. Durante una conversazione in una fumetteria dice : "Com'è possibile che ci sia chi vuole essere Paris Hilton e nessuno che vuole essere Spiderman?". In effetti il dubbio c'è. Viviamo in una società con dei modelli sbagliati, esaltiamo la superficialità mentre il mondo attorno ci crolla addosso. E noi che vediamo una sorta di modelli in gente inesistente che si mette addosso costumi per cercare, chi più chi meno, di cambiare il mondo saremmo quelli che hanno una visione distorta del mondo? Vaffanculo. Ma anche a noi manca il coraggio di prendere in mano la situazione e cambiare davvero le cose. Almeno ci pensiamo, però.
Credo sia inutile raccontare la trama. In due parole, il ragazzo diventa un supereroe per davvero, ne prende un sacco, si rialza e continua a combattere, scopre di non essere solo (anche in questa cosa, rimane un perdente, il confronto con gli altri è imbarazzante) e, dopo un sacco di botte, riesce a sconfiggere il cattivo e conquista la bella.
E nulla di tutto questo è raccontato in maniera banale, nonostante all'apparenza sia la storia di qualsiasi supereroe. Millar non è affatto un cretino, e questo, IMHO, è uno dei suoi migliori lavori.

Non mi dilungo oltre. Procuratevelo in qualche modo e guardatelo. Ne vale assolutamente la pena.

Ah poi qui Nicholas Cage dà la sua migliore interpretazione da anni a questa parte. Quisquilie.
E Chloe Moretz è DIVINA. Quella bambina, se non si monta la testa come la Fanning, ha un futuro roseo davanti a sè.
E, Lyndsy Fonseca, sposami subito.

martedì 19 ottobre 2010

[RECE] Machete


























C'è bisogno di presentarlo questo film? Intanto che aspettiamo che la distribuzione italiana si decida a farlo uscire in qualche modo, io me lo sono già visto. E stavolta il "cugino americano" mi ha passato il bluray americano anzichè il DVD. Grazie al babbo per la TV nuova. Davvero.

E' esattamente quello che ci si aspetta. Violenza: tanta, splatterosa, gratuita, dannatamente divertente. Sesso: tanto tanto tanto, Machete si fa TUTTO IL CAST FEMMINILE, la Lohan è nuda metà delle volte in cui la inquadrano, c'è anche un finto (ho saputo) nudo integrale della Alba. Linguaggio: una lista infinita di frasi ad effetto, e volgarità a go - go.
Danny Trejo è spettacolare. Non so elencare quante volte l'abbia visto in piccole parti, ma questa è la sua definitiva consacrazione. E Steven Seagal? Robert DeNiro? Bisogna dire altro?
E poi bisognerebbe smettere di considerare Rodriguez come il discepolo di Tarantino. A parte il fatto che hanno esordito in contemporanea nel 1991-92, il loro cinema ha punti di contatto ma non c'è derivazione tarantiniana nel cinema di RR. Hanno sì collaborato spesso, ma hanno sempre fatto cose diverse, pur condividendo in modo evidente lo stesso gusto cinematrografico. Il Quentin è l'intellettuale, il Robert è il tamarro. Vorrei poter dire che Machete è il suo film migliore, ma la trilogia di El Mariachi sta sempre una spanna sopra.

Una nota che mi sento di fargli, ed è strano, è che in un certo senso si prende troppo sul serio. Sarebbe dovuto essere una sorta di spin-off di Grindhouse, e invece, tolto l'effetto di pellicola rovinata all'inizio e una sorta di "bonus" finale (che non vi spoilero, almeno creperete dal ridere come me) il film ha un taglio decisamente moderno e serio. Anche se non esageratamente... cioè, vogliamo parlare dei monitor messi a forma di croce del prete?

In due parole, questo film è quello che The Expendables sarebbe dovuto essere.

Se devo dargli un voto, un bell' otto pieno. E, se e quando uscirà al cinema, me lo rivedrò volentieri...



venerdì 15 ottobre 2010

Something, Somewhere went HORRIBLY WRONG




F4...F4...F4...

C'è altro da dire?

sabato 2 ottobre 2010

Pilot 2010/2001 - Parte 3

Ultime recensioni dei pilot che ho visto.
Nota: sono esclusi Lone Star e My Generation, visto che li hanno chiusi ancora prima che riuscissi a vederli, perciò non ci ho nemmeno perso tempo.

Outsourced
Remake di una sit com inglese ambientata in India, dove un responsabile di un call center viene trasferito. Moderatamente divertente, ma niente di che.

No Ordinary Family
Uno dei pilot che aspettavo di più. Una famiglia, dopo essere miracolosamente sopravvissuta ad un incidente aereo, guadagna dei superpoteri. I protagonisti sono Michael Chilkis (The Shield, La Cosa nei Fantastici Quattro) e Julie Benz (Buffy, Angel, Dexter, Desperate Housewives...). Divertente, con il solo difetto di avere nel cast il fottutissimo Reverendo Campbell. Anche solo per la Benz, la seguirò più che volentieri.



Ricapitolando, le nuove serie che seguirò: "Mike e Molly" & "Better With You" (perchè di sitcom non se ne hanno mai abbastanza), "Boardwalk Empire", "No Ordinary Family", "Nikita", "Rubicon" e "The Event". Peccato davvero che nessuna di queste sia davvero SPECIALE. Pazienza, ho tanto da recuperare.

Post più popolari